LCA (Life Cycle Assessment) e CARBON FOOTPRINT

L’Analisi del Ciclo di Vita, o Life Cycle Assessment (LCA), é un procedimento oggettivo di valutazione dei carichi energetici ed ambientali relativi ad un processo o un’attività, effettuato attraverso l’identificazione dell’energia e dei materiali usati e dei rifiuti rilasciati nell’ambiente.

Attraverso l’LCA si passa da un approccio tipico dell’ingegneria tradizionale, che privilegia lo studio separato dei singoli elementi dei processi produttivi, ad una visione globale, in cui sono presi in considerazione tutti i processi di trasformazione, a partire dall’estrazione delle materie prime fino allo smaltimento (ed eventualmente riciclo/recupero) dei prodotti a fine vita, passando per le fasi di lavorazione ed utilizzo.

In questa logica, un tale approccio può costituire un supporto per:

  • l’identificazione di soluzioni per migliorare la prestazione ambientale dei prodotti nei diversi stadi del loro ciclo di vita;
  • coloro che prendono decisioni nell’industria e nelle organizzazioni governative o non (es. pianificazione strategica, scelta di priorità, progettazione o riprogettazione di prodotti o di processi);
  • per la scelta di indicatori di prestazione ambientale di prodotti e/o processi;
  • per l’implementazione di politiche di “Green marketing”;
  • per lo sviluppo di etichette ecologiche, come l’Ecolabel, che utilizza l’LCA come strumento per l’elaborazione dei relativi criteri ecologici;
  • per l’implementazione di un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) secondo schemi comunitari EMAS o internazionali ISO 14000.

In tale contesto l’esperienza e il know-how altamente specializzato, unitamente all’utilizzo di specifici software, consentono a TREE Srl di fornire al Cliente assistenza nell’individuazione, nella progettazione e nello sviluppo di analisi LCA su qualsivoglia prodotto e/o processo.

La carbon footprint è un indicatore ambientale che misura l’impatto delle attività umane sul clima globale ed esprime quantitativamente gli effetti prodotti da parte dei cosiddetti gas serra in termini di anidride carbonica equivalente (CO2-eq). Quest’ultima viene calcolata moltiplicando le emissioni di ciascuno dei gas ad effetto serra per il suo potenziale di riscaldamento (GWP).

L’impronta di carbonio rappresenta parte integrante di uno studio di LCA, la cui analisi si limita alla misura  delle emissioni e rimozioni totali di gas clima-alteranti nell’arco dell’intera vita di un prodotto o servizio.

I principali vantaggi della carbon footprint rispetto ad un LCA completo sono la facilità di comunicazione e di comprensione da parte del pubblico, e la possibilità di essere direttamente collegata ad una delle priorità ambientali universalmente riconosciute e affrontate dalle politiche ambientali.

Per le ragioni suddette, la carbon footprint si sta affermando come uno strumento di marketing usato dalle industrie manifatturiere non solo per dimostrare l’impegno a ridurre l’impatto ambientale, ma anche per evidenziare la sostenibilità dei loro prodotti.

L’esperienza e il know-how pluriennale dei ricercatori di TREE Srl nell’ambito dell’LCA ne fanno un soggetto di riferimento in ambito nazionale ed internazionale, al quale affidarsi per la determinazione scientifica della carbon footprint di qualsivoglia prodotto e/o processo.