News

Carbon credits strumento innovativo per la salvaguardia degli ecosistemi montani: TREE SRL protagonista dell’HIGH SUMMIT di Lecco

25 ottobre 2013 – Sulla base dell’esperienza maturata a livello internazionale nei meccanismi di adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici, attestata anche dal ruolo di revisore del V Rapporto Quadro dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) e di Carbon Trader Specialist per l’Asian Development Bank, l’Ing. Stefania Proietti, presidente di TREE, è intervenuta come main speaker nel corso della conferenza internazionale “High Summit 2013 – Mountains and Climate Change”, che dal 22 al 25 ottobre scorso ha radunato a Lecco le voci più autorevoli della ricerca scientifica e delle istituzioni che si occupano di clima e montagna a livello mondiale.

L’Ing. Proietti ha presieduto la sessione dedicata ai crediti di carbonio presentando nella plenary il meccanismo dei carbon credits e lo stato dell’arte a livello europeo ed internazionale dei mercati del carbonio, sia regolati che volontari. Inoltre l’Ing. Proietti ha lanciato un innovativo progetto per lo sviluppo di un mercato volontario di crediti di carbonio dedicato alla salvaguardia degli ecosistemi montani. Tra i vari mercati volontari di crediti di carbonio che stanno sorgendo ed espandendosi, potrebbe crearsi quello per la montagna, in virtù per esempio di attività come la riforestazione e l’agricoltura sostenibile.

L’ing. Proietti è stata anche tra i firmatari del documento di sintesi, contenente i risultati finali della conferenza, che è stato consegnato ai rappresentati del Governo Italiano e sarà presentato nel corso della prossima conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici COP19-CMP9 che si terrà dall’11 al 22 novembre a Varsavia.

La conferenza High Summit è stata organizzata dal comitato Evk2Cnr di Bergamo, presieduto da Agostino Da Polenza, ente di ricerca promotore, tra l’altro, di 4 progetti che hanno ottenuto l’apprezzamento del Segretariato Generale delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile delle montagne. Si tratta dei progetti Seed, Karakorum Trust, Nextdata e SHARE. Quest’ultimo vede al timone delle attività di ingegneria e capacity building proprio l’Ing. Stefania Proietti.

L'Ing. Stefania Proietti durante la sessione plenaria dell’High Summit dedicata ai crediti di carbonio