Certificati bianchi

Per incentivare il ricorso a tecnologie energeticamente efficienti nel 2004 sono stati varati due decreti ministeriali ad opera del Ministero delle Attività Produttive e di quello dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, i Decreti Ministeriali 20 luglio 2004, modificati e integrati dal successivo Decreto Ministeriale del 21 dicembre 2007 modificato ulteriormente i decreti legislativi 115/2008 e 28/2011.

Il meccanismo, innovativo a livello mondiale, ha portato alla creazione di un mercato di titoli di efficienza energetica, i cosiddetti certificati bianchi, attestanti gli interventi realizzati, simile a quello dei certificati verdi adottato per la promozione delle fonti rinnovabili di energia nella generazione elettrica.

All’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas è stato demandato il compito di redigere delle linee guida volte a determinare nei dettagli il meccanismo dei decreti.

TREE offre ai propri clienti un servizio di supporto tecnico e consulenza qualificata per la ideazione e redazione di progetti standardizzati o analitici e per la redazione di proposte di progetto a consuntivo con relativi piani di monitoraggio dei risparmi energetici conseguiti.

Nel dettaglio TREE offre ai propri clienti i seguenti servizi:

  • Audit energetico, monitoraggi e raccolta dei dati
  • Analisi di fattibilità tecnico-economiche
  • verifica della possibilità di ottenimento e quantificazione dell’incentivazione
  • valutazione, registrazione e procedure di ottenimento dei certificati bianchi
  • trading e management dei titoli (acquisto e vendita di titoli presso il mercato o mediante accordi bilaterali con soggetti obbligati)
  • verifica sul possibile ottenimento di titoli complementari ai certificati bianchi (certificati verdi e quote CO2).
  • attività di comunicazione dei risultati ambientali ottenuti

Contattaci per ulteriori informazioni e approfondimenti sui certificati bianchi.