Tree Srl | Life Cycle Assessment
17410
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-17410,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.1,vc_responsive
 

Life Cycle Assessment

Grazie a un’attenta analisi del ciclo di vita è possibile promuovere il cambiamento e salvaguardando il futuro

L’Analisi del Ciclo di Vita (Life Cycle Assessment o LCA), è un procedimento oggettivo di valutazione degli impatti energetici e ambientali di un’attività, un processo o un prodotto effettuato attraverso l’identificazione dell’energia e dei materiali usati e dei rifiuti rilasciati nell’ambiente (Society of Environmental Toxicology and Chemistry).

 

IL METODO

Secondo un approccio “from cradle to grave”, cioè dalla culla alla tomba, sono analizzati tutti i processi di trasformazione, a partire dall’estrazione delle materie prime fino allo smaltimento (ed eventualmente riciclo/recupero) dei prodotti a fine vita, passando per le fasi di lavorazione ed utilizzo.

In particolare, la valutazione del ciclo di vita secondo la norme ISO 14040 e 14044 si articola in quattro fasi:

  • Definizione dell’obiettivo e del campo di applicazione: si specificano le motivazione che hanno portato allo studio, l’impiego previsto e i destinatari dell’analisi, le assunzioni impiegate nello studio.
  • Analisi dell’inventario (Life Cycle Inventory o LCI): comprende la raccolta dei dati in ingresso (input energetici, materie prime, ecc.) e in uscita (prodotti, coprodotti, rifiuti, ecc.) relativi al sistema studiato necessari per raggiungere gli obiettivi prefissati.
  • Valutazione dell’impatto del ciclo di vita (Life Cycle Impact Assessment o LCIA): associa ai dati di inventario specifiche categorie di impatto quantificando il carico ambientale del sistema studiato.
  • Interpretazione del ciclo di vita: i risultati ottenuti nelle fasi precedenti vengono combinati tra loro così da trarre conclusioni, identificare eventuali limiti e criticità e quindi fornire raccomandazioni e soluzioni per migliorare le prestazioni evidenziate.

Attraverso l’LCA si effettua quindi un’analisi trasparente e dettagliata del sistema studiato ripercorrendo in maniera critica l’intero iter che ha portato alla determinazione dell’impatto che il sistema stesso ha sull’ambiente.

 

PERCHÉ FARE UNA LCA?

  • Stimare i consumi di risorse e le emissioni nei vari comparti ambientali (aria, acqua e suolo).
  • Identificare le criticità e definire le strategie per incrementare la prestazioni ambientali del sistema studiato.
  • Certificare l’attenzione delle aziende, delle organizzazioni governative e non nei confronti dell’ambiente.
  • Supportare i decision maker nella pianificazione strategica, progettazione o riprogettazione di prodotti o di processi, ecc.
  • Implementare politiche di Green marketing.
  • Sviluppare etichette ecologiche (es. etichettature di tipo I come l’Ecolabel o di tipo III come la Dichiarazione Ambientale di Prodotto).
  • Implementare un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) secondo schemi comunitari EMAS o internazionali ISO 14000.

 

Grazie all’esperienza e al know-how acquisito nei suoi anni di attività, TREE Srl fornisce ai suoi Clienti assistenza continua nell’individuazione, nella progettazione e nello sviluppo di analisi LCA su qualsivoglia attività, processo o prodotto.

La Carbon Footprint (CF), o Impronta di Carbonio, è un indicatore ambientale che misura l’impatto delle attività umane sul clima globale attraverso la quantificazione del totale delle emissioni di gas ad effetto serra associate direttamente o indirettamente ad un’attività, un processo o un prodotto

 

IL METODO

È espressa in chilogrammi di anidride carbonica equivalente (kgCO2eq) ottenuti moltiplicando le emissioni di ciascuno dei gas ad effetto serra identificati dal protocollo di Kyoto per il loro potenziale di riscaldamento globale (GWP) e quindi sommando tra loro i diversi contributi.

L’Impronta di Carbonio, secondo la norma ISO TS 14067, rappresenta parte integrante di uno studio di LCA, evidenziando unicamente le emissioni e rimozioni totali di gas clima-alteranti che si hanno durante il ciclo di vita di un’attività, un processo o un prodotto.

 

I VANTAGGI

  • Facilità di comunicazione e di comprensione da parte del pubblico rispetto a uno studio LCA completo.
  • Possibilità di essere direttamente collegata ai cambiamenti climatici.
  • Certificare l’attenzione delle aziende, delle organizzazioni governative e non nei confronti dell’ambiente.
  • Supporto nell’implementazione di politiche di Green marketing.
  • Evidenziare la sostenibilità dei prodotti, una bassa Carbon Footprint significa che il prodotto in esame dà un basso contributo ai cambiamenti climatici

 

L’esperienza e il know-how sviluppato dei ricercatori di TREE Srl ne fanno un soggetto di riferimento in ambito nazionale e internazionale, al quale affidarsi per la determinazione della Carbon Footprint di qualsivoglia prodotto e/o processo.

Una Dichiarazione Ambientale di Prodotto (Environmental Product Declaration o EPD) è un documento verificato e registrato che comunica in modo trasparente e comparabile l’impatto ambientale di un prodotto determinato attraverso un’analisi del ciclo di vita

 

IL METODO

La creazione di una Dichiarazione Ambientale di Prodotto, sviluppata secondo la norma ISO 14025, si articola secondo le seguenti fasi:

  • Identificazione della PCR (Product Category Rules o Regole di Categoria del Prodotto) di riferimento per il prodotto oggetto di studio. Nel caso non siano ancora disponibili delle PCR per il prodotto che si vuole certificare, è necessario prima sviluppare le PCR e quindi procedere con gli step successivi.
  • Implementazione dello studio LCA sulla base delle PCR di riferimento e quindi valutazione dell’impatto ambientale attraverso l’identificazione delle opportune categorie di impatto.
  • Compilazione della documentazione contente le informazioni ambientali del prodotto secondo il formato richiesto dalle PCR e dalle Generl Programme Instruction (GPI).
  • Verifica e certificazione da parte di ente terzo accreditato della documentazione.
  • Registrazione e pubblicazione del documento.

 

PERCHÉ SVILUPPARE UNA EPD?

  • Fornire informazioni dettagliate circa gli impatti ambientali dei prodotti e quindi fornire ai potenziali clienti uno strumento attraverso cui guidare le proprie scelte.
  • Certificare l’attenzione delle aziende nei confronti dell’ambiente nell’approvvigionamento delle materie prime e/o delle fonti energetiche impiegate per lo sviluppo dei propri prodotti.
  • Implementare di politiche di Green marketing e di miglioramento continuo della qualità ambientale dei prodotti/servizi.
  • Incrementare la sostenibilità e competitività di propri prodotti/servizi nel mercato.

 

L’esperienza e il know-how sviluppato dei ricercatori di TREE Srl ne fanno un soggetto di riferimento in ambito nazionale al quale affidarsi per la redazione di una Dichiarazione Ambientale di Prodotto, sviluppata secondo la norma ISO 14025.

Hai bisogno di ulteriori informazioni sui nostri servizi? Contattaci Subito!